USA E TIENI

Indice


 

 

Per conoscere l’uva

Per conoscere l’uva, potremmo fare molte cose, ma sicuramente un modo divertente e profondamente “cognitivo” è iniziare con un bel grappolo ciascuno e  mangiarla e mentre insieme la gustiamo e la osserviamo, ci diciamo quello che liberamente ci viene in mente.

trascrizione delle associazioni libere

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

Arricchimento lessicale

Mentre la mangiamo potremmo verificare se conosciamo i nomi di tutte le parti che fanno parte di un grappolo e non solo:

uva il frutto della vite: infiorescenza (grappolo)formata da bacche (acini), con buccia o fiocine ricoperta di pruina -  caratteristica sostanza che gli conferisce un aspetto ceroso - con polpa succosa e zuccherina. Negli acini o chicchi vi sono uno o più semi che si chiamano vinaccioli; quello che ci rimane in mano dopo averla mangiata si chiama raspo, da non confondere con rospo, che si sa sta aspettando una bella che lo baci per ridiventare un principe. La foglia della vite si chiama pàmpino e i suoi rami si dicono tralci; più viti allineate formano un filare.

Quanti tipi d’uva conosciamo?………………………………………………………………………...

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

…………………………………………………………………………………………………………

Con l’uva, è ovvio, si fa il vino e  si sa che i bambini non lo devono bere!!!